L'Ordine

News

Leggi

Albo

Modulistica

Formazione

Società tra professionisti

ECM

Convegni Ordine

EventiAnnunciConcorsi pubbliciVademecumVaccinazioniPubblicazioniPer pazienti

Assicurazione

CertificatiPubbliche Amm.ONAOSIFeder.S.P.Ev.Avvisi - TruffeLink

Amm. Trasparente

Amministrazione TrasparenteDisposizioni GeneraliOrganizzazioneConsulenti e collaboratoriPersonaleBandi di concorsoPerformanceEnti controllatiAttività e ProcedimentiProvvedimentiControlli sulle impreseBandi di gara e contrattiSovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economiciBilanciBeni immobili e Gestione patrimonioControlli e rilievi sull'amministrazioneServizi erogatiPagamenti dell'amministrazioneOpere pubblichePianificazione e governo del territorioInformazioni ambientaliInterventi straordinari e di emergenzaAltri contenuti - CorruzioneAltri contenuti - Accesso civicoAltri contenuti - Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche datiAltri contenuti - Dati ulterioriArchivio
Calendario per visualizzare gli eventi.

Pubbliche Amministrazioni

Comunicazione per le pubbliche Amministrazioni

 

I certificati che vengono rilasciati dalla Pubblica Amministrazione (come gli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) in ordine a stati, qualità personali e fatti sono validi esclusivamente nei rapporti privati, in quanto dal 1 gennaio 2012 entrando in vigore le nuove normative (art. 15, legge 12 novembre 2011, n. 183), non possono essere più richiesti dagli esercizi pubblici che hanno l'obbligo di "acquisire d'ufficio" le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive e dell'atto di notorietà, nonché tutti i dati e i documenti di interesse, e ad effettuare i dovuti controlli e corrispondenze.

 

Le richieste da parte delle P.A. devono essere rivolte con indicazione del proprio codice IPA al seguente indirizzo mail: segreteria.bz[at]pec.omceo.it oppure info[at]ordinemedici.bz.it.

 

 


A TUTTI I FORNITORI

 

La Legge 24 dicembre 2007, n. 244, all'art. 1 (commi da 209 a 214) e successive modifiche introduce nell'ordinamento italiano l'obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione.
A tal fine istituisce il Sistema di Interscambio quale punto di passaggio obbligato di tutte le fatture dirette alla Pubblica Amministrazione.
La regolamentazione attuativa è demandata al Ministro dell'Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione.

La Circolare N. 37 emessa dal Ministero dell'Economia e delle Finanze MEF – RGS – Prot. 89719 del 04/11/2013 prevede che a partire dal 31 marzo 2015, anche l'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri non potrà più accettare fatture che non siano emesse in forma elettronica secondo le modalità previste dagli allegati del decreto 55/2013 e, trascorsi tre mesi da tale data, non potrà più procedere al pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio delle fatture in formato elettronico.

Le fatture elettroniche saranno trasmesse all'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri attraverso il Sistema di Interscambio gestito dall'Agenzia delle Entrate e, per assicurare la ricezione delle fatture da parte delle singole Amministrazioni, è necessario che il soggetto che emette la fattura indiche il Codice Univoco assegnato all'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

Al fine di dare la possibilità a tutti i fornitori di emettere, a partire dal 31 marzo 2015, una corretta fattura elettronica, si comunica il seguente dato che dovrà essere obbligatoriamente inserito nella fattura elettronica:

Codice Amministrazione destinataria e/o Codice Univoco Ufficio: UFCICR

Codice IPA: odmcd_21

Split payment: non soggetti

Codice CIG: "stazione appaltante non soggetta agli obblighi di cui al dPCM 24 dicembre 2015"

Codice fiscale - P.Iva: 80009240211



A TUTTI GLI ISCRITTI

Attivazione nodo di pagamento PagoPA

L'Omceo di Bolzano ha aderito al sistema PagoPA ai sensi dell'articolo 5, comma 4, del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni, recante il "Codice dell'amministrazione digitale" (CAD).
Le linee guida relative al servizio "PagoPA" sono state emanate dall'Agenzia per l'Italia Digitale, sentita la Banca d'Italia, ai sensi dell'articolo 5, comma 4, del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni, recante il "Codice dell'amministrazione digitale" (CAD).
In particolare, il quadro di riferimento è dato, oltre che dal citato articolo 5 del CAD, anche dall'articolo 15, comma 5‐bis, del decreto‐legge 18 ottobre 2012, n. 179 che ha introdotto l'obbligo per le pubbliche amministrazioni di accettare i pagamenti a qualsiasi titolo dovuti, anche con l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, avvalendosi per «le attività di incasso e pagamento della piattaforma tecnologica di cui all'articolo 81, comma 2‐bis, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, e delle piattaforme di incasso e pagamento dei prestatori di servizi di pagamento abilitati ai sensi dell'articolo 5, comma 3, del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82».

Il sistema PagoPA è stato realizzato al fine di creare una piattaforma unica per la gestione dei pagamenti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni. È destinato a sostituire ogni altro sistema di pagamento finora utilizzato per la riscossione, come F24, MAV, Bonifico Bancario, Bollettini Postali e Riscossione Diretta, in un'ottica di razionalizzazione e digitalizzazione dei processi delle Pubbliche Amministrazioni e di contenimento dei costi.

OK

Questo sito utilizza i cookies al fine di migliorare il servizio ai propri utenti. Informazioni più dettagliate sono riportate nelle note informative estese. Mantenere l’accesso al sito comporta automaticamente di acconsentire all'utilizzo dei cookies. Informativa