Prestazioni mediche

10/04/2018 - CHIRURGIA ESTETICA ESENTE IVA

Le prestazioni di chirurgia estetica sono esenti IVA: sono infatti attività volte al benessere psicofisico della persona rese da un medico chirurgo ad indirizzo estetico. Ctp di Ravenna - sentenza presidente Gilotta, relatore Cottignola dep.8 gennaio 2018

Vedi anche circolare 4/E 2005 paragrafo 8: le prestazioni di chirurgia estetica son esenti da Iva in quanto ontologicamente connesse la benessere psicofisico del soggetto ricevente e quindi alla tutela della salute della persona;

sentenza Corte giustizia europea C-91/12: …tali interventi rientrano nelle nozioni di cure mediche o di prestazioni mediche alla persona qualora abbiano lo scopo di diagnosticare, curare o guarire malattie o problemi di salute o di tutelare, mantenere o ristabilire la salute delle persone; inoltre sarà lo stesso professionista a valutare se rientrino come tali e quindi essere suscettibili di esenzione Iva.

InBreve n.10/2017 M.E. Perelli

 


 

02/03/2015 - IL MEDICO E' TENUTO A RILASCIARE FATTURA

IL MEDICO E' TENUTO A RILASCIARE FATTURA da Sole 24 ore - risposta 631


D - Il medico che pratica l'agopuntura deve certificare la prestazione rilasciando ricevuta fiscale/fattura fiscale (prenumerata e acquistata da rivenditori autorizzati), oppure può rilasciare una normale ricevuta sanitaria?
Nel caso di utilizzo della ricevuta fiscale, è consentita la registrazione cumulativa giornaliera sul registro dei corrispettivi?

R - Il medico è tenuto a certificare le proprie prestazioni rilasciando una vera e propria fattura. L'esonero dall'obbligo di emettere fattura è previsto dall'articolo 22 del Dpr 633/1972 per alcune categorie di prestazioni fra le quali non rientra quella svolta da un medico.

InBreve n. 09/2015 M. E. Perelli


05/02/2015 - TARIFFE MINIME, PER LA CCEPS RIMANE L'OBBLIGO DI RISPETTO DEL DECORO PROFESSIONALE

Secondo la Commissione Centrale Esercenti delle Professioni Sanitarie "l'intervento del c.d. decreto Bersani ha eliminato la possibilità di stabilire tariffe minime vincolanti per i professionisti, ma non ha superato l'esigenza deontologica che siano definiti compensi sufficienti ad assicurare il decoro della professione". Ed in assenza di parametri come un tariffario minimo, la CCEPS rimanda all'Ordine la funzione di vigilanza indicando la necessità di individuare "criteri ragionevoli per ritenere sussistenti le infrazioni deontologiche, quali quello dell'effettuazione della prestazione ad un prezzo di gran lunga inferiore ai costi standard".

Newsletter OMCeO MI n. 3/2015
Perelli news 05/2015


05/02/2015 - Crescono i contenziosi

Medico competente, crescono i contenziosi. L'esperto: troppe visite e non
per ridurre i rischi
Il futuro dei circa 8 mila medici competenti italiani non è fatto tanto di sorveglianza sui lavoratori e visite di idoneità quanto di sopralluoghi sul posto di lavoro e di valutazione dei rischi nonché di studio di misure di contrasto e riduzione. E' la posizione emergente in questa disciplina composta da specialisti in medicina del lavoro o in igiene o che hanno praticato per 4 anni l'attività prima del 1991, anno in cui la specialità è diventata un "must".


CERTIFICATI MEDICI: IVA E PRESTAZIONI SANITARIE

Le prestazioni sanitarie che vengono effettuate dal medico di Medicina Generale vengono distinte in prestazioni sanitarie e prestazioni non sanitarie:


Le prestazioni non sanitarie sono assoggettate all'IVA del 22%:

Le prestazioni sanitarie rese alla persona (diagnosi, cura e riabilitazione) non sono assoggettate ad IVA ( Art.10 DPR N.633/72):

Il medico ha l'obbligo di rilasciare ricevuta-fattura di prestazione professionale con o senza IVA (Art.10 N.18 DRP 633/72) e la parcella deve essere assoggettata a bollo mediante l'applicazione di una marca da € 2,00 se l'importo è superiore a € 77,47.

 

Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Cosenza 02/2015


CERTIFICATI MEDICI E IVA

Quando si pone il problema del pagamento o meno dei certificati medici?

Il certificato ha un costo di per sé o rientra nella prestazione medica in generale?

Quali sono i certificati gratuiti per l'assistito?

ecc.


08/02/2005 - Prestazione mediche esenti IVA

L'esenzione va riconosciuta esclusivamente a quelle perestazioni mediche che sono dirette alla diagnosi cura e nella misura possibile alla guarigione di malattie o problemi di salute comprendendo anche le prestazioni dirette a fini di profilassi anche nei confronti di presone che non soffrono di alcuna malattia.

 


 

LINK UTILI