L'Ordine

News

Leggi

Albo

Modulistica

Formazione

Società tra professionisti

ECM

Convegni Ordine

EventiAnnunciConcorsi pubbliciVademecumVaccinazioniPubblicazioniPer pazienti

Assicurazione

CertificatiPubbliche Amm.ONAOSIFeder.S.P.Ev.Avvisi - TruffeLink

Amm. Trasparente

Amministrazione TrasparenteDisposizioni GeneraliOrganizzazioneConsulenti e collaboratoriPersonaleBandi di concorsoPerformanceEnti controllatiAttività e ProcedimentiProvvedimentiControlli sulle impreseBandi di gara e contrattiSovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economiciBilanciBeni immobili e Gestione patrimonioControlli e rilievi sull'amministrazioneServizi erogatiPagamenti dell'amministrazioneOpere pubblichePianificazione e governo del territorioInformazioni ambientaliInterventi straordinari e di emergenzaAltri contenuti - CorruzioneAltri contenuti - Accesso civicoAltri contenuti - Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche datiAltri contenuti - Dati ulterioriArchivio

Ottobre 2017

LunMarMerGioVenSabDom
 
       1Nessun evento
2Nessun evento 3Adaptive designs and multiple testing procedures for clinical trials 4Nessun evento 5L’accreditamento nelle organizzazioni sanitarie: I nuovi standard 2017 del metodo Joint Commission International 6VENTRAL HERNIA REPAIR: TAILORED APPROACHCORSI IDROCOLONTERAPIA 7Festa di San LucaIl Grano Alimento Amico o Subdolo Nemico3° CONVEGNO NAZIONALE DI EPIGENETICAMalattia celiaca": novita'diagnostiche e terapeuticheUmab incontra Umab 8Nessun evento
9Nessun evento 10Da Medicina di Laboratorio a Medicina in Laboratorio 11Nessun evento 12Nuovo metodo di certificazione dei Percorsi Diagnostico-Terapeutici Assistenziali 13Convegno nazionale specialistica ambulatoriale 14IL VALORE DELLA VITA 14/10/2017 - Giornata del Medico e dell'Odontoiatra - Assemblea Generale 15Nessun evento
16Medicina Integrata: dalla teoria alla clinica 17Gestione della terapia cardiologica antitrombotica negli interventi odontoiatrici Programmazione preventiva dei trattamenti sanitari ECM- Medicina Integrata: dalla teoria alla clinica 18Ultrasuoni in Emergenza Urgenza: teoria, pratica e Allenamento su SimulatoreLa cura delle lesioni cutanee 19Nessun evento 20S.L.A. - Dentro e fuori di Me 21ALIMENTAZIONE E SALUTE DELL’INTESTINOPercorsi diagnostico-terapeutici in Epatologia - Continuità assistenziale ospedale-territorio2nd International Conference on Waking Dream TherapyLesioni cutanee infiammatorie e settiche dei tessuti molli 22Nessun evento
23Nessun evento 24Nessun evento 25Nessun evento 26Nessun evento 27NEOPLASIE DI OVAIO/TUBA/PERITONEO5. Südstern Health and Science Forum Alto AdigeMEDITAZIONE, IPNOSI ED EMPATIA NELLE PRATICHE CLINICHE 28INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE IN MEDICINACorso intensivo pratico di ipnosi 29Nessun evento
30Nessun evento 31Programma di supervisione      
Calendario per visualizzare gli eventi.

Legislazione - Informazione

19/01/2017 - Polizze RC - Richieste risarcimento successive cessazione attività lavorativa


03/12/2016 - Polizze assicurative, i medici chiedono molti preventivi. I criteri per la scelta


Colpa Grave Medica + Condanna in Solido con Ente di Appartenenza + Tutela Legale

COLPA GRAVE MEDICA + CONDANNA IN SOLIDO CON ENTE DI APPARTENENZA + TUTELA LEGALE MEDICI E DIPENDENTI DEL COMPARTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Dopo anni di studi e primi ad aver stipulato una polizza colpa grave medica (dipendenti Sanità Regione Toscana 2009) siamo orgogliosi di presentarVi la nostra nuova copertura assicurativa riferita ai rischi di cui all'oggetto che per caratteristiche e condizioni contrattuali non ha raffronti sul mercato nazionale ed estero.

PRIMA GARANZIA – COLPA GRAVE MEDICA GARANZIE UNICHE NEL MERCATO ASSICURATIVO

  • Massimale: 5 milioni di euro per sinistro, senza franchigia e senza aggregati annui.
  • Retroattività al 31/01/2001.
  • Danni per perdite patrimoniali per responsabilità amministrativa e contabile compresi in garanzia.*
  • Presa in carico del sinistro con chiamata in causa del terzo danneggiato.
  • Presa in carico del sinistro già con l'inchiesta giudiziaria.
  • Fatti, notizie e/o circostanze considerati come "fatti noti" solo se notificati in forma certa.
  • Possibilità di acquisto di garanzia postuma di 5 o 10 anni.

SECONDA GARANZIA – CONDANNA IN SOLIDO CON L'ENTE UNICA NEL MERCATO ASSICURATIVO

  • Massimale: 2 milioni di euro per sinistro, senza franchigia e senza aggregati annui. 

Entrambe le garanzie sono acquistabili singolarmente.
Vi invitiamo a visitare il nostro sito www.bucchioniassicurazioni.it dove è già possibile acquistare i contratti assicurativi previa registrazione. La Compagnia che procede alla copertura del rischio è la spettabile Ariscom S.p.A. con riassicurazione Scor Global P&C SE e Hannover Re SE, leader tra i riassicuratori del mercato mondiale. Vi informiamo che sulla nostra piattaforma di e-commerce è possibile sottoscrivere anche con Berkshire Hathaway esclusivamente la prima garanzia RC Colpa grave Medica. Il nostro Studio sta seguendo con particolare attenzione l'evolversi del Decreto Gelli sulla responsabilità medica ed è pronto ad adattare le polizze nel caso di approvazione definitiva della legge. *Solo con Ariscom.

Vi sfidiamo a trovare di meglio!

L'Amministratore

Franco Bucchioni


Rc Professionale Medici

Attenzione: alcune Compagnie di assicurazione hanno inserito nelle polizze della Rc professionale medici (non ancora obbligatoria per legge, ma consigliabile per ogni evenienza) anche la clausola di essere in regola coi crediti per l'aggiornamento obbligatorio.... Utile chiedere chiarimenti ed eventuali modifiche onde non trovarsi all'occorrenza scoperti dalla tutela assicurativa.


17/12/2015 - Info Tutela Medici (ITM) - Segnalazione


Corso "Guida alla scelta dell'assicurazinoe Rc per il medico"

L'aumento vertiginoso del contenzioso medico/paziente sta raggiungendo livelli esplosivi per il combinarsi di più fattori tra i quali la crisi economica, che porta a vedere nel risarcimento una specie di bancomat, e dall'altra una spinta da parte di professionisti che lucrano sul contenzioso. Tale situazione lascia particolarmente indifesi coloro che in coscienza ritengono di aver ben operato e quindi si sentono vittime di richieste ingiuste se non strumentali.
L'unico elemento che, attualmente, consente al medico di mantenere la propria tranquillità è l'esistenza di una vera copertura assicurativa.
Purtroppo il possedere una polizza di assicurazione per responsabilità civile professionale non significa, per il medico, di non essere coperto con sicurezza nello specifico caso di un contenzioso.
Il corso "Guida alla scelta dell'assicurazinoe Rc per il medico" è un corso audiovisivo, su chiave USB, che affronta nel dettaglio tutte queste tematiche. Ci permettiamo di presentarLe questo corso perché è stato realizzato da un medico per i medici. Il dottor Sandro Sanvenero (Consigliere Segretario della CAO nazionale e Consigliere Odontoiatra del Comitato Centrale della F.N.O.M.C.e O.) ha realizzato per la nostra editrice questo corso che altro non è che la summa di tutte le esperienze maturate in oltre un decennio che lo hanno visto tra l'altro come Componente, in qualità di esperto, del tavolo tecnico ministeriale per la responsabilità professionale dell'esercente le professioni sanitarie e Componente della commissione congiunta E.N.P.A.M. - F.N.O.M.C.e O in campo assicurativo.
Questo corso fornirà ai Suoi iscritti la possibilità di essere edotti e consapevoli delle numerose criticità attualmente esistenti nei contratti assicurativi e quindi di poter fare una scelta consapevole. La comprensione dei molteplici aspetti tecnici esistenti all'interno di una polizza è fondamentale per evitare conseguenze che possono vanificare la validità della copertura e persino causare la rovina economica.
Per lanciare questo importante corso, la nostra azienda ha ritenuto di riservare ai suoi iscritti un ulteriore sconto permanente di 25€. Sino a fine anno il prezzo sul sito sarà di 100€ quindi 75€ per i suoi iscritti. Dopo quella data il prezzo al pubblico tornerà a 139€ quindi 114€ per i suoi iscritti.
Agli iscritti basterà entrare nel sito al seguente link: http://www.medicalchannel.it/66-guida.html facendo l'acquisto normalmente e quando gli verrà chiesto il codice sconto dovranno inserire il codice a Voi riservato che è: OMCEO515

La mail amministrazione@medicalchannel.it è comunque a disposizione per qualunque difficoltà e per coloro che non riuscissero a fare l'ordine sul sito i quali potranno sempre usare la mail specificando i propri dati e il nome del corso richiesto e il codice sconto.

Per maggiori informazioni rivolgersi al Sig. Mauro Baldanza - e-mail: mauro.baldanza@medicalchannel.it - Mobile: 340.05.99.559.


26/01/2015 - Fnomceo ed Enpam si uniscono per le polizze rc professionali

Fnomceo ed Enpam uniscono le forze sul fronte della copertura assicurativa rc professionale medica.

La Federazione nazionale degli Ordini e l'Ente previdenziale di categoria hanno infatti costituito un gruppo di lavoro comune con l'obiettivo di giungere a una copertura che tuteli tutte le categorie di medici e odontoiatri. I due enti si pongono così anche come interlocutori naturali per meglio definire il perimetro della responsabilità medica.

 


 

17/10/2014 - Assicurazione RC professionale

OCCHIO ALLA POLIZZA ASSICURATIVA RC PROFESSIONALE

Nello stipulare una polizza a copertura della responsabilità professionale è utile porre una  certa attenzione su:

 

FRANCHIGIA è la parte di danno a carico dell’assicurato (cioè non rimborsata dalla assicurazione).

Può essere espressa in percentuale o in espressione economica. Specialmente per la copertura della “colpa grave” è consigliabile accendere polizze senza franchigia.

MASSIMALE (limite di indennizzo) è l’importo massimo risarcibile. Può essere riferito a sinistro oppure in un anno.

CLAIMS MADE è il periodo di validità per il risarcimento: richiesta pervenuta per la prima volta nel corso di periodo assicurativo e denunciate all’assicuratore durante detto periodo ovvero nel periodo di retroattività indicata in polizza e non note all’assicurato.

RETROATTIVITA’ è la data segnalata in polizza che prevede una copertura retroattiva per eventuali eventi poi denunciati in periodo di vigenza della polizza.

Ricordiamo che la prescrizione per malpratice è decennale dal momento non dell’evento,  ma dall’evidenza (momento in cui si è venuti a conoscenza) del pregiudizio subito.

POSTUMA è il periodo di prolungamento della copertura assicurativa oltre la scadenza assicurativa per eventi successi nel periodo di vigenza della polizza.

In particolare, per attività professionale interrotta volontariamente o per pensionamento.

 

(estratto da InBreve n. 042-2014 a cura del Prof. M. Perelli Ercolini)



10/10/2014 - SPECIALIZZANDI e RC PROFESSIONALE

da DoctorNews di martedì 7 ottobre 2014

Obbligo responsabilità medica: il punto dal ministero. Specializzandi esenti, tirocinanti meno.

Il ministero della Salute chiarisce: non solo i medici dipendenti, ma neanche gli specializzandi sono obbligati ad assicurarsi per i rischi da responsabilità civile. Una nota del Ministero della Salute ricorda che i futuri specialisti sono esentati dal decreto legislativo 368/99. Il loro contratto di 4 formazione è "finalizzato solo ad acquisire le capacità inerenti al titolo di specialista" e l'attività assistenziale è "funzionale ad acquisire progressivamente le competenze previste dall'ordinamento didattico della scuola".

Ecco dunque le situazioni così come indicato dal ministero:
- i medici dipendenti Ssn sono esentati dall'obbligo Rc dal decreto legge sulla Pubblica amministrazione 90/2014, ma fanno bene ad assicurarsi perché alcuni ospedali non sono assicurati, altri hanno la "rivalsa facile" ed altri ancora sono auto assicurati ma la Corte dei Conti chiede al medico di pagare il danno erariale se l'ente risarcisce con soldi pubblici il sinistro di cui avrebbe colpa anche il medico;
- gli specialisti ambulatoriali per contratto sono coperti dall'Azienda sanitaria locale con la quale sono convenzionati per un massimale di 1.549.000 euro, ma vale la convenienza ad assicurarsi accennata per gli ospedalieri pubblici;
- i medici dipendenti degli ospedali privati accreditati Ssn sono assicurati perché equiparati ai colleghi pubblici dalla dicitura dello stesso articolo 27 della legge 90 che estende l'obbligo di copertura a tutte le aziende sanitarie; difficilmente ci sono dipendenti per converso nel privato non accreditato; si attendono i dati di un confronto lanciato dall'associazione delle strutture private Aiop sui meccanismi Rc negli altri paesi Ue (onere della prova, periodo per esercitare domanda risarcitoria);
- i medici di famiglia al pari di tutti i liberi professionisti, convenzionati o no con il Ssn, non sono coperti dall'assicurazione Asl e devono provvedere a coprire il rischio Rc;
- i medici specializzandi non devono assicurarsi (decreto legislativo 368/99);
- i tirocinanti in medicina generale devono assicurarsi poiché nessuna norma prevede la loro esenzione e il loro iter.

Fnomceo ha di recente ricordato che finché non entra il regolamento che facilita l'accesso alle polizze a giovani medici e a medici a rischio non applicherà sanzioni deontologiche a nessun iscritto non assicurato. Intanto a un convegno a Spoleto il sindacato medici ospedalieri Cimo ricorda i dati Agenas secondo cui i premi Rc pagati da medici e strutture nel 2013 sono costati 1 miliardo di euro e i risarcimenti stimati ammontano a 600 milioni: e giustappunto 1,6 miliardi potrebbero ricavarsi se la medicina difensiva - che costa al Ssn da 10 a 14 miliardi - si riducesse di solo un decimo o poco più. Per superare le "logiche di conflittualità" Cimo propone compagnie di tipo mutualistico possedute da ospedali o enti pubblici, un tetto ai risarcimenti??ed un sistema "no blame" ove il paziente è risarcito senza necessariamente trovare un professionista colpevole: né medico né paziente dovrebbero ricorrere al tribunale per risolvere i contenziosi né sostenere spese legali.


Riassumendo:
Ricordiamo che assicurarsi è bene, ma assicurarsi bene è meglio!


Specializzandi

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE - OBBLIGO o NON OBBLIGO PER GLI SPECIALIZZANDI?

Mentre dalla legge 114/2014 di conversione del DL 90 (Misure urgenti per l'efficienza della Pubblica Amministrazione) si evince che i medici dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale sono esenti dall'obbligo della polizza assicurativa (anche se è sempre consigliabile avere una propria polizza), essendo messa a carico delle Aziende del Ssn (articolo 27 del D.L. 90/2014 che modifica l'articolo 3, comma 5 lettera e), del Decreto Legge 13 Agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 Settembre 2011 n. 148 -Legge Balduzzi-), non è chiaro invece per mancanza di specifica norma se gli specializzandi sono o non sono esenti, tenendo presente che in base all'art. 1, comma 3, del D.Lgs. 368/99 "l'azienda sanitaria presso la quale il medico in formazione specialistica svolge l'attività formativa provvede, con oneri a proprio carico alla copertura assicurativa per i rischi professionali, per la responsabilità civile contro terzi e gli infortuni connessi all'attività assistenziale svolta dal medico in formazione nelle proprie strutture, alle stesse condizioni del proprio personale", praticamente equiparando, da un punto di vista assicurativo, il medico in formazione specialistica ai medici dipendenti.

Pertanto a questo proposito il Presidente del SIMG (Associazione Italiana Giovani Medici), Walter Mazzucco, ha fatto esplicita richiesta al Direttore Generale della Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e Risorse Umane del SSN del Ministero della Salute Dott. Giovanni Leonardi e al Direttore dell'Ufficio VII della Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e Risorse Umane del SSN del Ministero della Salute Dott.ssa Egle Parisi, inviando per conoscenza copia della richiesta anche al Direttore Generale della Direzione Generale per l'Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario (MIUR) Dott. Daniele Livon, se i medici in formazione specialistica siano oppure no, al pari dei medici strutturati dipendenti, esonerati dall'obbligo di
stipula di polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi; inoltre qualora non lo siano, che tale esonero venga previsto anche per i medici in formazione specialistica.

estratto da InBreve n. 035-2014 a cura del Prof. M. Perelli Ercolini


 

Avviso

ATTENZIONE ALLA POLIZZA RC PROFESSIONALE estratto da articolo di Italia Oggi


Indipendentemente dall'obbligo o meno della polizza Rc professionale, prima di stipulare una polizza assicurativa contro il rischio professionale, area medico-sanitaria, è consigliabile porre molta attenzione:

  • ai rischi coperti o esclusi
  • se copre o meno la colpa grave
  • le eventuali franchigie (preferire sempre quelle a franchigia 0)
  • ai massimali
  • in caso di doppia polizza che tutte polizze coprano il rischio in proporzione, escludendo la formula della copertura solo dello scoperto
  • copertura delle spese legali per avvocato e periti di fiducia nella tutela giudiziaria, per evitare che sia la Compagnia a scegliere se subentrare o meno nel procedimento giudiziario secondo le sue convenienze
  • controllare i periodi assicurati cioè se comprende o meno e per quanti anni la retroattività e la garanzia postuma (preferibile per copertura retroattiva e postuma 10 anni e comunque no a retroattività zero)
  • la valutazione del premio commisurato alle caratteristiche del prodotto.

 

Assicurarsi è bene, assicurarsi bene è meglio!

estratto da InBreve n. 033-2014 a cura del Prof. M. Perelli Ercolini


11/07/2014 - Professionista sanitario

... l'art. 27 recante "Disposizioni di semplificazione e razionalizzazione in materia sanitaria" modifica l'art. 3 del D.L. 158/13, convertito, con modificazioni, dalla Legge 189/12 (c.d. legge Balduzzi) recante "Responsabilità professionale del personale sanitario", intervenendo sul fondo per garantire l'idonea copertura assicurativa degli esercenti le professioni sanitarie. Nella fattispecie si prevede che la copertura assicurativa vale "nei limiti delle risorse del fondo stesso". Sarà poi il soggetto gestore del fondo a stabilire le misure di contribuzione del fondo, che non verranno quindi più definite in sede di contrattazione collettiva.

Viene inoltre ribadito che l'obbligo di stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall'esercizio dell'attività professionale, non trova applicazione nei confronti del professionista sanitario che opera nell'ambito di un rapporto di lavoro alle dipendenze del Servizio Sanitario Nazionale.

Si rileva infine che il disegno di legge (C. 2486) di conversione in legge del decreto-legge sopra indicato, che ha scadenza in data 23 agosto 2014, è stato assegnato in sede referente alla Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati.

 

DECRETO-LEGGE 24 giugno 2014, n. 90

Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari. (14G00103) (GU n.144 del 24-6-2014)
note: Entrata in vigore del provvedimento: 25/06/2014

Art. 27 (Disposizioni di semplificazione e razionalizzazione in materia sanitaria)

1. All'articolo 3, del decreto legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, sono apportate le seguenti modifiche:
a) al comma 2, lettera a), primo periodo, dopo le parole "di garantire idonea copertura assicurativa agli esercenti le professioni sanitarie" sono aggiunte le seguenti: "nei limiti delle risorse del fondo stesso";
b) al comma 2, lettera a), secondo periodo, le parole "in misura definita in sede di contrattazione collettiva" sono sostituite dalle seguenti: "nella misura determinata dal soggetto gestore del fondo di cui alla lettera b)";
c) al comma 4, primo periodo, le parole "Per i contenuti" sono sostituite dalle seguenti: "Nel rispetto dell'ambito applicativo dell'articolo 3, comma 5, lettera e) del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, per i contenuti".

2. All'articolo 8-ter, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni, il comma 3 é abrogato.

3. All'articolo 7, comma 1, primo periodo, del decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 44, le parole "da quaranta" sono sostituite dalle seguenti: "da trenta".

4. Al trentesimo giorno dalla data di entrata in vigore del presente decreto, i componenti in carica del Consiglio superiore di sanita' decadono automaticamente. Entro il medesimo termine, con decreto del Ministro della salute il Consiglio superiore di sanità é ricostituito nella composizione di cui all'articolo 7, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 28 marzo 2013, n. 44, come modificato dal comma 3 del presente articolo.


Comunicazione del Tesoriere

Caro Collega, Cara Collega,

ricordiamo a tutti che il decreto Legge 138/2011 ha sancito l’obbligo per tutti i professionisti di stipulare una polizza assicurativa di responsabilità civile a protezione dei rischi di esercizio dell’attività.

La comunicazione n. 24 del 30/03/2012 della FNOMCeO prevede che il professionista deve rendere noto al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale.

Come noto l’ultimo termine utile per stipulare una polizza assicurativa è il 15/08/2014.

 Per facilitare i colleghi che non sono provvisti di assicurazione si ricorda che nella pagina web dell’Ordine è a disposizione il link “assicurazioni” da cui si possono attingere informazioni sull’assicurazione convenzionata con l’Ordine e che comunque presso la segreteria si può prendere visione di ulteriore materiale assicurativo pervenuto in quest’ultimo periodo.


24/07/2013 - Proroga al 15 agosto 2014

Approvato emandamento che proroga al 15 agosto 2014 l'obbligo per gli esercenti le professioni sanitarie di stipula di una polizza assicurativa


27/06/2013 Assicurazione obbligatoria - precisazioni

"... puó essere opportuno, quindi, che il medico dipendente, per garantirsi da un eventuale giudizio di rivalsa dell'azienda nei suoi confronti (esperibile solo in caso di dolo o colpa grave), stipuli idonea polizza assicurativa a suo carico ..."


08/05/2013 Assicurazione obbligatoria - Esenzioni

"... il medico in pensione, quindi, iscritto all'Albo ma che non svolge alcuna attività professionale, non puó essere vincolato all'obbligo di stipulare una polizza assicurativa contro rischi professionali, ovviamente, inesistenti ..."


OK

Questo sito utilizza i cookies al fine di migliorare il servizio ai propri utenti. Informazioni più dettagliate sono riportate nelle note informative estese. Mantenere l’accesso al sito comporta automaticamente di acconsentire all'utilizzo dei cookies. Informativa