L'Ordine

News

Leggi

Albo

Modulistica

Formazione

Società tra professionisti

ECM

Convegni Ordine

EventiAnnunciConcorsi pubbliciVademecumVaccinazioniPubblicazioniPer pazienti

Assicurazione

CertificatiPubbliche Amm.ONAOSIFeder.S.P.Ev.Avvisi - TruffeLink

Amm. Trasparente

Amministrazione TrasparenteDisposizioni GeneraliOrganizzazioneConsulenti e collaboratoriPersonaleBandi di concorsoPerformanceEnti controllatiAttività e ProcedimentiProvvedimentiControlli sulle impreseBandi di gara e contrattiSovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economiciBilanciBeni immobili e Gestione patrimonioControlli e rilievi sull'amministrazioneServizi erogatiPagamenti dell'amministrazioneOpere pubblichePianificazione e governo del territorioInformazioni ambientaliInterventi straordinari e di emergenzaAltri contenuti - CorruzioneAltri contenuti - Accesso civicoAltri contenuti - Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche datiAltri contenuti - Dati ulterioriArchivio

Legislazione - informazione

AVVISO a tutte le STP

Gentili Colleghe, egregi Colleghi,

tutte le Società tra Professionisti - STP - iscritte nella sezione speciale dell'albo per le società tra professionisti e le società multidisciplinari che nel loro statuto rechino l'attività medica e/o odontoiatrica come prevalente, sono tenute ad inviare ANNUALMENTE all'Ordine la Visura Camerale - estratto dal Registro Imprese attuale, in quanto l'Ordine é tenuto a verificare lo stato dell'attività della STP annualmente. Queste le disposizioni della FNOMCeO.

Vi prego pertanto gentilmente di inviare ogni anno ad inizio anno la Visura Camerale attuale alla Segreteria dell'Ordine.


Tassa di concessione governativa

Società tra professionisti: tassa di concessione governativa

Società tra professionisti: questioni applicative: i soci per finalità di investimento o per prestazioni tecniche - il limite dei 2/3 nelle decisioni o deliberazioni - l'interpretazione del CN del Notariato


Società tra professionisti: il Regolamento in Gazzetta

Gentili Colleghe, egregi Colleghi,

per opportuna conoscenza Vi inoltro la Comunicazione n. 23 del 12/04/2013 della FNOMCeO recante il Decreto Ministero Giustizia 08/02/2013 n. 34 sulle società tra professionisti.

L'Ordine è tenuto a costituire una sezione speciale dell'albo per le società tra professionisti e le società multidisciplinari che nel loro statuto rechino l'attività medica e/o odontoiatrica come prevalente.

Vi prego pertanto gentilmente di notificare al più presto all'Ordine, inviando la necessaria documentazione (atto costitutivo, statuo, visura camerale, etc.), accordo, contratto o convenzione privata diretta allo svolgimento dell'attività professionale in forma societaria come previsto anche dall'art. 65 del CD al fine di far fronte alle disposizioni legislative.

 

 

Art. 65 del Codice Deontologico - Società tra professionisti
I medici sono tenuti a comunicare all'Ordine territorialmente competente ogni accordo, contratto o convenzione privata diretta allo svolgimento dell'attività professionale al fine della valutazione della conformità ai principi di decoro, dignità e indipendenza della professione.
I medici che esercitano la professione sono tenuti a notificare all'Ordine l'atto costitutivo della società, costituita secondo la normativa vigente, l'eventuale statuto e ogni successiva variazione statutaria ed organizzativa.
Il medico non deve partecipare in nessuna veste ad imprese industriali, commerciali o di altra natura che ne condizionino la dignità e l'indipendenza professionale e non deve stabilire accordi diretti o indiretti con altre professioni sanitarie che svolgano attività o effettuino iniziative di tipo industriale o commerciale inerenti l'esercizio professionale.
Il medico, che opera a qualsiasi titolo nell'ambito di qualsivoglia forma societaria di esercizio della professione:
- garantisce, sotto la sua responsabilità, l'esclusività dell'oggetto sociale dell'attività professionale relativamente all'albo di appartenenza;
- può detenere partecipazioni societarie nel rispetto delle normative di legge;
- è e resta responsabile dei propri atti e delle proprie prescrizioni;
- non deve subire condizionamenti di qualsiasi natura della sua autonomia e indipendenza professionale.
L'Ordine, al fine di verificare il rispetto delle norme deontologiche, è tenuto, nell'ambito della normativa vigente, a iscrivere in apposito elenco i soci professionisti e le società costituite secondo la normativa vigente, anche in ambito interprofessionale, alle quali partecipino i professionisti iscritti presso i rispettivi albi, nell'ambito delle linee di indirizzo e coordinamento emanate dalla FNOMCeO.

 

OK

Questo sito utilizza i cookies al fine di migliorare il servizio ai propri utenti. Informazioni più dettagliate sono riportate nelle note informative estese. Mantenere l’accesso al sito comporta automaticamente di acconsentire all'utilizzo dei cookies. Informativa