Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Bolzano

Ultime News

Pubblicità sanitaria - legge di bilancio 145/2018

Vedi dettagli

04/02/2019 - Risarcimenti indennità frequenza corsi specialità

Vedi dettagli

13/02/2019 - Infortuni e malattia, diritti per tutti i liberi professionisti

Entrata in vigore la riforma. Tutelati tutti i liberi professionisti indipendentemente dal reddito. L'assegno può durare fino a 24 mesi.

Vedi dettagli

05/02/2019 - EROGAZIONE DI PRODOTTI SENZA GLUTINE PER CELIACI

Vedi dettagli

06/02/2019 - Riscatto agevolato, conviene davvero?

Rispetto al riscatto Inps, quest'operazione fatta presso l'Enpam può rivelarsi più vantaggiosa, in termini di aumento di pensione, o meno costosa

Vedi dettagli

30/01/2019 - La Fnomceo chiama a raccolta tutte le società scientifiche: "Intestiamoci la battaglia per il SSN"

Vedi dettagli

04/02/2019 - Attivare la domiciliazione

Vedi dettagli

30/01/2019 - Opzione donna, come funziona e quando conviene

Oltre ad introdurre Quota 100, il decreto legge licenziato dal governo ripristina anche la cosiddetta opzione donna che consente alle lavoratici dipendenti di andare in pensione anticipatamente con un’anzianità contributiva pari o superiore a 35 anni e un’età pari o superiore a 58 anni (59 anni per le lavoratrici autonome). Valutarne la convenienza non è però semplice.

Nel precedente periodo in cui è stata disponibile, tra il 2008 e l’inizio del 2017, questa via d’uscita ha riscosso un successo crescente arrivando a totalizzare oltre 83mila pensionate, tra cui un numero significativo di donne medico spesso impossibilitate a continuare la propria carriera ospedaliera per il sovraccarico di lavoro, anche notturno, e per i turni sacrificanti gli aspetti personali e familiari.

Vedi dettagli

30/01/2019 - Limiti e paletti sulla strada per Quota 100

La Quota 100 Inps è in vigore. La versione definitiva del decreto-legge che per il triennio 2019-2021 sancisce il diritto alla pensione anticipata al raggiungimento di un'età anagrafica di almeno 62 anni e di un'anzianità contributiva minima di 38 anni, è ora pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

La misura, che interessa i medici dipendenti, consente ai lavoratori che hanno maturato entro il 31 dicembre 2018 i requisiti previsti, di conseguire il trattamento pensionistico a partire dal 1° aprile 2019.

Tuttavia la nuova strada che consente l'uscita dal mondo del lavoro è costellata di paletti, finestre e limitazioni, insieme alla prospettiva di un assegno più leggero del 20-25 per cento.

Vedi dettagli

AREA RISERVATA

Cosa posso fare?
Accesso per:
- stampare il certificato di iscrizione
- stampare un'autocertificazione
- attivare l'autorizzazione all'addebito diretto della quota di iscrizione
- modulistica per la privacy secondo il nuovo regolamento UE 2016/679

Accedi

LINK UTILI