Mitteilungen INAIL

Abrechnung - Vergütung INAIL bei Arbeitsunfällen

Die Abrechnung bzw. Vergütung von Seiten des Patienten für die Übermittlung der Unterlagen im Falle eines Arbeitsunfalles mittels Formulare der INAIL wird nicht mehr von Seiten des Institutes dem Arzt vergütet. Daher empfiehlt es sich als Vergütungsbasis das Tarifverzeichnis der Gewerkschaften heranzuziehen. Weiters empfiehlt es sich dem Patienten vor Visite und folglich Ausstellung der Unterlagen für den Arbeitsunfall mitzuteilen, dass diese Leistung gesondert verrechnet wird. Der Patient hat die Möglichkeit, den kostenlosen Dienst der INAIL in Anspruch zu nehmen, indem er sich direkt an die INAIL für die Arbeitsunfähigkeit wendet.


LA NUOVA VERSIONE DEL SERVIZIO ONLINE DI DENUNCIA/COMUNICAZIONE DI INFORTUNIO

L’Inail informa che è disponibile la nuova versione del servizio online che consente di inserire nella denuncia/comunicazione di infortunio anche le nuove tipologie di lavoratore e qualifiche assicurative:

° detenuto/internato o straniero richiedente asilo legge n.208/2015

° allievo iscritto ai corsi ordinamentali di Istruzione e FP ex art. 32, comma 8, DLgs. 150/2015

Le specifiche di tutti gli aggiornamenti sono elencate nel consueto file della “Cronologia delle versioni” che, unitamente al manuale utente ed alla nuova documentazione, è disponibile nella pagina dedicata alla denuncia di infortunio raggiungibile seguendo il percorso Home > Atti e Documenti > Moduli e modelli > Prestazioni > Denuncia infortunio.

Riferimenti normativi l’art. 1 della legge n. 208 del 28 dicembre 2015 (legge di stabilità 2016), commi da 312 a 316, ha esteso la copertura assicurativa Inail – già prevista per i volontari impegnati in progetti di utilità sociale dal decreto legge n. 90 del 24 giugno 2014, convertito, con modificazioni dalla legge n. 114 dell’11 agosto 2014 – alle due seguenti nuove categorie di soggetti:

- detenuti e internati impegnati in attività volontarie e gratuite

- stranieri richiedenti asilo in possesso del relativo permesso di soggiorno.

Inoltre con l’art. 32, comma 8, del DLgs. n. 150/2015 è stata prevista l’assicurazione per gli allievi iscritti ai corsi ordinamentali di istruzione e formazione professionale curati dalle istituzioni formative e dagli istituti scolastici paritari, accreditati dalle Regioni per l’erogazione dei percorsi di istruzione e formazione professionale.

(Fonte: Perelli Ercolini IN BREVE n. 36/2017)

 


31.08.2016 - modifiche relative ai contenuti degli allegati 3A e 3B del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e alle modalità di trasmissione dei dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori


01.04.2016 - Adempimenti infortuni sul lavoro-malattie professionali


21.03.2016 - Certificato di infortunio sul lavoro o di malattia professionale

Ogni certificato di infortunio sul lavoro o di malattia professionale deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica all'Istituto assicuratore, direttamente dal medico o dalla struttura sanitaria competente al rilascio, contestualmente alla sua compilazione.


Formulare - Gesuche der INAIL

 


INAIL - NUOVO CERTIFICATO PER MALATTIE PROFESSIONALI

Sul sito dell'Inail (www.inail.it) è reperibile il nuovo modello per la certificazione delle malattie professionali (Modello 5 SS), che dal 1 settembre 2014 sostituirà quello in uso.

Le copie A per l'Inail, e B per l'assicurato su tre pagine, mentre la copia C per il datore su due.

E' inserita la leganda di supporto alla compilazione delle certificazione medica.


Berufskrankheit - berufliche Tätigkeit in Beziehung stehende Krankheit

Zur Kenntnis veröffentlichen wir die Mitteilung des Betrieblichen Dienstes für Arbeitsmedizin - Abteilung ärztliches Arbeitsinspektorat des KH Bozen bezüglich der Ärztlichen Bescheinigungen


Invio telematico delle denunce/comunicazioni di infortunio


Ärztliche Bescheinigung bei Arbeitsunfällen (im Originaltext)

Infortuni e Malattie Professionali: la Modulistica Sanitaria Inail

 

28.09.2007 - Inail: certificazioni mediche gratuite per gli assicurati

L'INAIL, con Circolare n. 39/2007, precisa che i certificati di infortunio o malattia professionale dovranno essere redatti da parte dei medici di famiglia, dei medici generici e specialisti in regime libero professionale senza alcun esborso da parte dei lavoratori, poiché sarà lo stesso Istituto a pagare il loro onorario.

Per ogni certificato, fino al massimo di tre nell'ambito della "prima trattazione" (base, esiti mortali, silicosi/asbestosi), i medici riceveranno 27,50 euro. È previsto un aumento di 5 euro nel caso la certificazione sia trasmessa all'INAIL per via telematica.

La circolare, che illustra i contenuti dell'accordo del 6 settembre tra l'INAIL e le rappresentanze sindacali dei medici, chiarisce che l'invio del certificato da parte del medico deve avvenire entro il primo giorno di attività ambulatoriale successivo alla visita.

 

 


NÜTZLICHE LINKS